domenica 19 Settembre 2021
spot_img

Caso Upper, la Coop Innovaction Europe sottolinea: “Per D’Achille nessuna incompatibilità”

Nella carambola di reazioni, interventi, posizioni che hanno contraddistinto il casus belli dei fondi europei sul progetto Upper non poteva mancare quella della Cooperativa Sociale Innovaction Europe.

La Cooperativa che ha partecipato al bando e di cui, in qualità di socio lavoratore, fa parte il consigliere di maggioranza e presidente della commissione cultura del Comune di Latina, Fabio D’Achille.

“La decisione di presentare un progetto e di rispondere a un bando – spiega il consiglio di amministrazione della Coop – è di esclusiva competenza del Cda e non dell’intera assemblea. Il consigliere comunale Fabio D’Achille è soltanto un socio collaboratore, non ha alcun potere decisionale e viene coinvolto solo in caso di necessità ed esclusivamente per le sue competenze professionali. Per tali ragioni abbiamo ritenuto che non sussistesse alcun ostacolo o incompatibilità nel rispondere al bando Upper”.

CORRELATI

spot_img
spot_img