sabato 26 Novembre 2022

Caso Latina, la crisi pontina arriva in Regione: tavolo di confronto il prossimo 10 luglio

di Redazione – I casi Avionteriors e Sapa, solo gli ultimi in ordine di tempo, hanno aperto una vera e propria crisi industriale che vede protagonista la provincia pontina. Adesso il “caso Latina”, così come è stato ribattezzato, approda in Regione così come richiesto dalle segreterie provinciali di Cgil, Cisl e Uil.

Il prossimo 10 luglio è stato convocato dagli assessori Guido Fabiani (sviluppo economico), Massimiliano Smeriglio (formazione e ricerca) e Lucia Valente (lavoro) un tavolo di confronto al quale sono stati invitati i rappresentanti sindacali pontini.

A comunicarlo è stato il consigliere regionale, Enrico Forte, “la Regione si è attivata raccogliendo il grido d’allarme di sindacati e lavoratori sulla drammatica situazione occupazionale e produttiva del territorio pontino”.

“Stiamo dunque iniziando ad affrontare quella che si presenta come una vera e propria crisi strutturale e intendiamo farlo recependo i contributi delle organizzazioni sindacali e di tutti i soggetti coinvolti: il tavolo di confronto convocato per il 10 luglio prossimo è soltanto il primo passo perché l’obiettivo è lavorare ad un documento da presentare al presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. Sarà lui l’interlocutore finale con il quale confrontarci sulla base di una proposta che fissi le modalità per superare questa difficile fase e individui le condizioni per uno sviluppo nuovo e possibile. Ancora una volta la Regione – conclude Forte – raccoglie le istanze del territorio e lo fa impegnandosi affinché non restino senza risposta”.

CORRELATI

spot_img
spot_img