giovedì 13 Giugno 2024
spot_img

Caso di legionella all’ospedale santa Maria Goretti di Latina. Muore uomo di 64 anni

Una triste notizia ha scosso l’intera provincia di Latina; si tratta di un caso di legionella, che è costato la vita ad un uomo di 64 anni, deceduto all’ospedale Santa Maria Goretti. L’uomo, giunto al Pronto Soccorso in condizioni critiche, è stato immediatamente trasferito al reparto di Rianimazione sotto la supervisione del dottor Carmine Cosentino, ma purtroppo ogni tentativo di salvarlo è stato vano.

Questa tragedia ha destato preoccupazione e attenzione perché si è trattato di un caso autoctono di legionella, ossia non importato dall’esterno ma contratto all’interno del territorio. La legionella è un batterio che può essere presente nel suolo e nell’acqua dolce, ed è noto per infettare il sistema respiratorio umano.

Le vie di infezione più comuni includono l’inalazione di goccioline d’acqua infette, diffuse da fontane decorative, soffioni delle docce, vasche idromassaggio o impianti di condizionamento dell’aria. In questo caso, sembra che l’uomo possa aver contratto la malattia inalando goccioline d’acqua contaminata.

La sintomatologia della legionella può inizialmente somigliare a quella dell’influenza, con febbre, brividi, dolori muscolari, e cefalea. Tuttavia, con il passare del tempo, i sintomi possono peggiorare, causando difficoltà respiratorie e dolori al petto. Altri sintomi includono nausea, diarrea, tosse, dolori addominali e confusione mentale.

È importante notare che la legionella può essere particolarmente pericolosa per gli individui anziani o coloro che hanno un sistema immunitario indebolito, con un tasso di mortalità più elevato in questi gruppi.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img