domenica 4 Dicembre 2022

Caso Berardi, si mobilitano parenti e amici

I familiari e gli amici di Roberto Berardi si stanno mobilitando per cercare di far tornare a casa il prima possibile l’imprenditore di Latina da nove mesi in carcere nella Guinea Equatoriale. Il 48enne, finito in prigione per una strana storia di ammanchi sul conto dell’impresa che gestiva in società con il figlio del dittatore locale, è stato processato e condannato a due anni e quattro mesi di reclusione. ‘Aiutatemi a salvarlo’, questo l’appello  lanciato dalla madre Silvana Malafronte, gli amici su facebook hanno aperto un gruppo per denunciare lo scarso interesse dello stato italiano sulla vicenda che vede coinvolto l’imprenditore pontino condannato, secondo i parenti, alla fine di un processo celebrato senza alcuna garanzia.

CORRELATI

spot_img
spot_img