prostituzione

Due donne di origine colombiana sono state arrestate con l’accusa di favoreggiamento della prostituzione dai Carabinieri di Latina. I militari infatti hanno scoertp una vera a propria attività di prostituzione messa in piedi dalle due donne, residenti a Napoli.

Tutto parte da una denuncia datata giugno 2018 quando si segnalava l’attività in via Don Torello a Latina. Le indagini, gli appostamenti e i controlli hanno permesso di confermare che due appartamenti dello stesso stabile erano stati allestiti come vere e proprie case di appuntamento dove esercitavano donne e trans. Sono state proprio le prostitute a confermare ai militari che avevano subaffittato le case dalle due colombiane. A loro pagavano un canone giornaliero o settimanale, e lì ricevevano clienti contattati tramite siti di incontri.

In realtà erano le due colombiane a ricevere i clienti per poi condurli alla donna assegnata.

Per le arrestate, di 61 e 50 anni si sono spalancate le porte del carcere, rispettivamente a Pozzuoli (Napoli) e Roma Rebibbia. Gli appartamenti invece sono stati sequestrati.

I Carabinieri stanno tuttora indagando per accertare eventuali reati di natura fiscale legati all’affitto e al subaffitto degli appartamenti.