martedì 16 Aprile 2024
spot_img

Carrozzeria abusiva a Priverno: attività sequestrata, denuncia e multa per il titolare

Nei giorni scorsi, i militari del Nucleo Carabinieri Forestale di Priverno hanno condotto operazioni mirate alla prevenzione e alla repressione dei reati ambientali, con particolare attenzione ai controlli presso le autocarrozzerie. Questi servizi, concentrati soprattutto nel comune di Priverno, hanno portato alla deferizione, in stato di libertà, di un individuo per violazioni alla normativa sulla tutela ambientale, precisamente il D.LGS 152/06.

La persona deferita esercitava l’attività di carrozziere senza possedere l’Autorizzazione Unica Ambientale (A.U.A.), necessaria per svolgere tale attività. Inoltre, non era in regola con l’autorizzazione per lo scarico delle acque reflue industriali e non possedeva le autorizzazioni necessarie per le emissioni di fumi e gas derivanti dall’uso di un forno per la verniciatura dei veicoli e delle relative parti.

Le violazioni contestate includono la gestione illecita di rifiuti pericolosi e non pericolosi da parte del titolare dell’impresa, lo scarico illegale delle acque reflue industriali e l’emissione in atmosfera di gas e fumi senza le dovute autorizzazioni. Inoltre, è stata posta sotto sequestro una struttura utilizzata per l’attività, compreso un locale adibito a forno per la verniciatura dei veicoli e il piazzale esterno dove erano depositati rifiuti pericolosi.

Come sanzione amministrativa, è stata elevata una multa di € 4.133,33 per la mancata tenuta del registro di carico e scarico dei rifiuti pericolosi da parte dell’impresa.

Questo intervento dei Carabinieri Forestali rappresenta un’importante azione volta a contrastare e sanzionare le attività illegali che danneggiano l’ambiente e la salute pubblica, confermando l’impegno delle forze dell’ordine nella tutela del territorio e nella salvaguardia delle risorse naturali.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img