sabato 2 Marzo 2024
spot_img

Cardillo di Forza Italia: “Latina deve essere una città sicura, i cittadini meritano serenità”

E’ Stefano Cardillo, coordinatore di Forza Italia, a dire la sua sulle priorità della prossima campagna elettorale, puntando tutto sulla sicurezza.
“Latina deve tornare ad essere una città in cui ogni singolo cittadino possa sentirsi al sicuro. I fatti di cronaca sono allarmanti. Quotidianamente apprendiamo di persone anziane scippate, di furti nelle abitazioni, di furti d’auto, atti vandalici a beni pubblici e privati, di aggressioni nei parchi, sulle strade, di risse che spesso si verificano tra ragazzi. La microcriminalità dilaga in alcune aree rese marginali a causa della mancanza di interventi da parte della precedente amministrazione ha lasciato abbandonate aree verdi, piazze, parchi. La presenza di accampamenti improvvisati – sottolinea Cardillo – anche a ridosso del centro cittadino, occupazioni abusive, crescente microcriminalità richiedono da parte dell’amministrazione che uscirà dalle urne del 14 e 15 maggio, in accordo con tutti gli Enti interessati e le Forze dell’ordine, una azione più incisiva sul piano del controllo e della gestione di tali situazioni borderline. Come Forza Italia abbiamo delle priorità su cui intendiamo lavorare da subito per dare ai cittadini la sicurezza che meritano. E’ facile fare della legalità uno slogan, renderla la quotidianità tangibile richiede impegno e programmazione. Proprio su questi elementi intendiamo portare in consiglio comunale alcune priorità quali il monitoraggio degli edifici e delle strutture occupate abusivamente, l’implementazione dei controlli sull’immigrazione clandestina e gestione oculata del sistema accoglienza anche in collaborazione con le associazioni di volontariato, la mappatura ed ottimizzazione degli spazi aggregativi pubblici, aree verdi e strutture sportive con modalità di apertura al pubblico che le renda massimamente fruibili a chiunque nonché la realizzazione di ulteriori spazi aggregativi, aree verdi e strutture sportive nei quartieri con standard inferiori rispetto ad altre aree, la realizzazione di iniziative volte a prevenire e raccogliere il crescente disagio minorile e giovanile anche mediante sportelli dedicati, collaborazioni con altri enti competenti e con le associazioni sportive sul territorio. Parlare di sicurezza significa mettere in campo un piano integrato di azioni multi livello che passano per accordi interistituzionali, con le forze dell’ordine ma anche per il controllo del territorio implementando la presenza della polizia locale per le nostre strade, il pattugliamento della città e il decoro”.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img