Capodanno 2019 Formia
L'assessore al turismo Kristian Franzini e Gennaro Patrone

Un Capodanno a ritmo di musica. Un Capodanno per tutte le età e per tutti i gusti. E’ la ricetta proposta a Formia, in occasione della notte più lunga dell’anno.

L’evento, che vedrà coinvolti i due principali luoghi della movida, Largo Domenico Paone e piazza della Vittoria, è curato dalla società “Ultralive”.

A esporre il programma lo stesso amministratore Gennaro Patrone. “Abbiamo pensato di portare uno spettacolo in piazza della Vittoria – ha specificato – con la band Jaspers, famosa per la sua partecipazione alla trasmissione domenicale ‘Quelli che il calcio’. Sarà accompagnata dai revival anni 70-80-90 dei dj set Ciancia Jr e Gabriele Fantasia. Inoltre, al fine di soddisfare le esigenze di un pubblico giovanile a Largo Domenico Paone, abbiamo scelto di affidarci alla voce dei dj locali Ciancia, Enrico Santamaria, Claudio Iacono. Come ospite d’onore avremo Simone Paleari, direttamente da Radio Deejay”.

Ma l’attenzione è stata data non solo alla grafica ma soprattutto alle strutture in cui festeggiare il Capodanno. Da qui l’idea di utilizzare palchi al coperto per permettere anche una maggiore ricezione acustica.

Vincitrice di un bando, costato al comune di Formia 14.600 euro, la “Ultralive” in realtà non fu la prima ad aggiudicarsi il podio sugli 8 progetti presentati. Quest’ultimi sarebbero venuti meno alla clausola della presenza necessaria di un marchio nazionale che portasse Formia all’onere delle cronache italiane. Nonostante il soccorso istruttorio, la società che aveva ottenuto un alto punteggio decise di abbandonare la gara.

Riguardo la sicurezza e l’ordine pubblico l’amministrazione Villa ha anticipato, infine, di aver intensificato i controlli tra il 31 e 1 gennaio 2019. “L’accesso ai parcheggi sarà gratuito – ha affermato l’assessore al turismo e alle attività produttive, Kristian Franzini – e Via Vitruvio verrà chiusa al traffico dopo la mezzanotte, con un’isola pedonale che partirà dall’incrocio di Largo Domenico Paone per poi giungere all’incrocio di via Cristoforo Colombo. Non sarà possibile nemmeno accedere al ponte Tallini”.