Camera di Commercio Latina
La sede della Camera di Commercio di Latina

L’unione tra le Camere di Commercio di Latina e Frosinone diventerà realtà con ogni probabilità entro la primavera del 2019. 

Questa la voce che circola nei corridoi di Viale Umberto I a Latina. A proposito, la sede congiunta sarà proprio quella di Latina e non a Frosinone.

Superato l’ostacolo posto dalla sentenza della Consulta di dicembre 2017, il Ministero ha emanato un nuovo decreto. Le Camere di Commercio stanno ora inviando tutta la documentazione in Regione, un’operazione che terminerà entro la fine del 2018. Poi seguiranno le operazioni di insediamento del Consiglio della Camera di Commercio di Latina e Frosinone. Salvo imprevisti.

Latina arriverà alla fusione con il commissario straordinario Mauro Zappia, non ci sarà nessun rinnovo dell’organo camerale prima della fusione. Ma questo non sarà un elemento di debolezza, non andrà ad incidere sul prossimo consiglio camerale unico tra le due province.

Infatti sarà la Regione a stabilire la composizione del prossimo consiglio camerale, a cui prenderanno parte 33 membri scelti in virtù del peso delle singole associazioni di categoria. Il 1° marzo sorso infatti è stato fatto un avviso in cui ciascuna associazione ha presentato i propri numeri, il tutto è stato oggetto di un’istruttoria e sulla base di questa istruttoria saranno attribuiti i seggi in consiglio.

In definitiva, l’obiettivo è creare un organo che sia un valore aggiunto per i due territori e le imprese che rappresentano. Altrimenti l’operazione di fusione non sarebbe altro che un fallimento.