giovedì 29 Settembre 2022

CALCIO SERIE B – Sabato a Carpi il Latina cerca nuovi protagonisti

Sei gol fatti in dieci gare, non proprio un gran bottino. Ma a volte non è la quantità, piuttosto la qualità a fare la differenza. Perché tranne in una occasione, ogni volta che il Latina ha segnato, è riusciti a portare a casa punti pesanti. Sei reti per tre bomber: Negro, Morrone e Jonathas. Sono loro gli unici nerazzurri ad avere conosciuto sino a questo momento la gioia del gol, sono proprio i due centravanti e il centrocampista ad avere fatto saltare dal seggiolino o dalla poltrona i tifosi pontini. Negro contro l’Avellino per l’uno a uno finale, Morrone contro l’Empoli non ha evitato il primo ko stagionale, mentre nella sfida con il Brescia ha avuto il merito di aprire le danze, chiuse poi dall’acuto di Jonathas. Proprio il brasiliano, capace poi di ripetersi a Trapani con un destro a giro di rara bellezza e a Pescara, con quel bolide da tre punti che ha regalato ai nerazzurri il primo successo storico in B lontano dal Francioni. Pochi gol e ancor meno marcatori. Ma le reti messe a segno hanno significato molto per un Latina che adesso si prepara per la trasferta di sabato a Carpi. Breda sta studiando i punti deboli degli emiliani e soprattutto la possibilità di essere ancora più incisivi in fase offensiva. Il Latina ha un potenziale enorme da sfruttare e diversi giocatori che non vedono l’ora di sbloccarsi. Da Ghezzal a Crimi, da Jonathas a Chiricò, senza dimenticare le sortite offensive di Cottafava, un difensore con il vizio del gol. E chissà che la sfida di sabato non possa essere quella giusta per celebrare nuovi protagonisti nerazzurri.

CORRELATI

spot_img
spot_img