Macina chilometri, correndo su quella fascia destra come un treno. E’ diventato presto uno dei pilastri della mediana nerazzurra, scoprendosi fra l’altro, in occasione della sfida vinta a Palermo, un elemento capace di giocare anche come interno di centrocampo. E’ Stefan Ristovski, il ragazzo dalla faccia pulita con quattro polmoni, uno di quelli a cui Breda non può davvero rinunciare. Un jolly in grado di interpretare sempre con la stessa efficacia più ruoli, una risorsa preziosa finalmente tutta a disposizione del tecnico nerazzurro: “Sapete che ho praticamente perso quasi un mese con la Nazionale – ammette il macedone -, ma adesso se ne riparlerà il prossimo anno. Posso concentrarmi solo sul Latina, sono pronto a dare tutto per questa società e voglio chiudere bene questo 2013. Siamo in zona play off è vero, ma questo è un campionato strano, fino alla fine non sai mai che cosa potrà succedere, quindi testa bassa e tanto lavoro per non fermarsi proprio in questo momento”.

Domenica a Palermo Milani ha giocato sulla fascia, mentre il giovane classe ’92 è stato spostato sulla mediana. “Non è un problema per me – commenta l’esterno -, da piccolo ho ricoperto quel ruolo e lo posso fare anche adesso. Sono sempre dalla parte destra e se il mister vuole non avrò certo delle difficoltà a giocare in quella posizione”.

La gara vinta in Sicilia è già alle spalle: “Siamo concentrati al massimo sulla Juve Stabia – conclude Ristovski -, sappiamo bene che proprio le sfide contro le squadre che occupano le ultime posizioni sono quelle più complicate. Non dobbiamo sbagliare l’approccio mentale se vogliamo conquistare altri tre punti”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

sedici − tre =