domenica 25 Settembre 2022

CALCIO SERIE B – Il Latina pareggia 1-1 a Carpi

Il Latina esce con un punto dallo stadio ‘Cabassi’ di Carpi, al termine di un match poco spettacolare. In vantaggio con Morrone nel primo tempo, i pontini si fanno recuperare ad inizio ripresa dal rigore di Memushaj, per un pari che rispecchia tutto sommato l’andamento del match.

Breda non modifica schieramento e uomini rispetto alla gara vinta a Pescara, confermando la coppia d’attacco Ghezzal-Jonathas, mentre dall’altra parte Vecchi punta forte sulla fantasia di Sgrigna e la vivacità di Di Gaudio.

La partenza è di marca emiliana, con il Latina però sempre bravo a controllare le avanzate dei padroni di casa. Al 13’ arriva il primo tiro in porta: Di Gaudio porta palla sulla sinistra, si accentra, lascia partire un destro potente sul quale però è bravo Iacobucci a intervenire, mettendo in angolo.

I nerazzurri sono molto ordinati, chiudono bene ogni varco, ma faticano a proporre azioni offensive degne di nota.

Al 24’ ancora pericolo per gli uomini di Breda: angolo da sinistra di Sgrigna e colpo di testa di Poli, fuori misura per un soffio. Passa un minuto e il Latina va in vantaggio. Corner battuto da destra da Ristovski, la difesa del Carpi allontana, ma dal limite dell’area è Morrone a raccogliere il pallone e a sfondare la porta avversaria con un destro al volo potente e preciso sul quale nulla può Kovacsik.

Una mazzata terribile per gli uomini di Vecchi, mai in difficoltà prima della terza rete stagionale dell’ex centrocampista del Parma.

La risposta del Carpi arriva al 30’, quando Letizia mette un traversone al centro dell’area, con Ciani pronto a provare la rovesciata, senza fortuna. Al 33’ Breda è costretto a effettuare il primo cambio: dentro Brosco per l’infortunato Figliomeni. Sessanta secondi più tardi altra chance per gli emiliani, con Memushaj che di testa da ottima posizione non riesce a correggere in rete una punizione a giro calciata da Sgrigna.

Si aprono spazi per il contropiede nerazzurro, ma è il Carpi ad avere una doppia clamorosa occasione per pareggiare proprio nel recupero. Sgrigna lasciato solo in area di rigore, spara in porta, trovando pronta la respinta di Iacobucci, sul pallone si avventa Di Gaudio, all’altezza del dischetto, che va di prima intenzione, trovando però ancora l’intervento prodigioso, stavolta con il piede, del numero uno nerazzurro.

Si chiude così il primo tempo, con il Latina in vantaggio grazie alla rete di Morrone.

La ripresa si apre malissimo per i pontini. Al 2’ Di Gaudio entra in area e viene atterrato ingenuamente da Crimi: per l’arbitro non ci sono dubbi, è calcio di rigore. Dal dischetto va Memushaj, che spiazza Iacobucci e pareggia i conti.

Il Carpi prende campo, Breda corre ai ripari inserendo Bruno al posto di Maltese, ma la storia non cambia. Gli emiliani attaccano e il Latina prova a colpire di rimessa. Le emozioni latitano, ma al 33’ il Latina va vicinissimo al nuovo vantaggio: angolo di Ristovski, colpo di testa di Esposito con il pallone che accarezza il palo prima di spegnersi sul fondo. Il Latina spinge e un minuto dopo è Morrone, servito alla perfezione da Ghezzal, ad avere una grande occasione per il due a uno, ma il suo colpo mancino all’altezza del dischetto è troppo debole per creare problemi all’estremo difensore del Carpi.

Dopo cinque minuti di recupero in cui succede poco o nulla, termina la sfida del ‘Cabassi’.

Un pari che permette al Latina di portare a otto la striscia di risultati utili consecutivi e di arrivare in totale serenità alla prossima sfida casalinga di campionato, quella di venerdì 1 novembre (ore 15) contro la Reggina

Roberto Miscioscia
Classe 86, imprenditore. Esperto di comunicazione. Osservatore delle dinamiche sociali. Amo la filosofia e mi appassionano le neuroscienze. Il mio libro preferito è MINSET di Carol Dweck... il mio film preferito LIMITLESS.

CORRELATI

spot_img
spot_img