domenica 23 Giugno 2024
spot_img

Calcio donne, Eccellenza: la Women Latina Calcio 1932 sconfitta su rigore a Monterotondo

ERETUM MONTEROTONDO – WOMEN LATINA 1-0
ERETUM MONTEROTONDO Cimignolo, Valerii, Maschietti, Cammeo (1’st Bischi), Fusco, Giustiniani (38’st Morichetti), Coda (31’st Nardi), Ibrahimi (41’st Torrisi), D’Achille (48’st Di Carlo), Paglicci, Manna A disposizione: Camilli, Della Monaca, Galeazzo, La Schiazza ALLENATORE Bubbico

WOMEN LATINA CALCIO 1932: Di Marco, Altobelli (15’st Adu), Furci (34’st Magnanti), De Mare (28’st Piconi), Iannucci (17’st Rizzo), Taddei (31’st Liberti), Bagaglini, Tomei, Naticchioni, Aversa, Ietto A disposizione: Astolfi, Pirro, Sausto, Bruschini ALLENATORE Franzè

ARBITRO Ruqa di Roma 2
MARCATORI D’Achille (rig.) 10’pt
NOTE Ammoniti Furci, Franze Recupero 2’, 4’

Ancora un nulla di fatto per la Women Latina Calcio 1932 che incassa la seconda sconfitta stagionale e resta a zero punti dopo i primi due turni del torneo di Eccellenza Laziale girone A.

Come contro il Frosinone sette giorni prima, anche a Monterotondo le ragazze di Franzè si battono con orgoglio, ma pagano una scarsa efficacia sotto porta. Tanto è vero che alle romane basta un calcio di rigore, decretato dal signor Ruqa della sezione di Roma 2, per portare a casa l’intera posta in palio e restare al comando della classifica.
Si gioca su un campo sintetico, ma inzuppato di pioggia, caduta copiosamente durante tutto l’arco della gara.

Nonostante il clima, le due squadre in campo si sono date battaglia, non risparmiandosi, tanto che alla fine il peggiore in campo è risultato l’arbitro. Niente da eccepire, sia chiaro, sulla concessione del rigore all’Eretrum, dopo dieci minuti di gara, per un contatto in area evidentemente falloso. Rigore trasformato da D’Achille e che è stato decisivo ai fini del risultato. Ma altrettanto preciso avrebbe dovuto essere il direttore di gara di Roma 2 a fine primo tempo, quando un difensore della squadra di casa fermava col braccio un tiro in porta di Taddei, e invece…

Per il resto le nerazzurre hanno controllato il gioco in pratica per tutta la partita, ma hanno difettato in fase di rifinitura.

Da segnalare l’infortunio occorso a Laura Furci, che è stata ricoverata in ospedale con la sospetta frattura di una costola.

Del Monterotondo schiacciasassi, infine, neanche l’ombra. E proprio questo acuisce il rammarico per un ko che, con un po’ di fortuna in più, si poteva evitare.

La reazione dopo la sconfitta col Frosinone, quindi, c’è stata, ma non è stata sufficiente per evitare la sconfitta.

A cinque giornate dalla fine del torneo, anche solo sperare di poter ancora agguantare il primo posto resta difficile, ma la squadra ha dimostrato che con un po’ più di convinzione nei propri mezzi, nulla è impossibile.

Maurizio Bindotti
Maurizio Bindotti
Maurizio Bindotti, laureato in discipline giuridiche con un master in giornalismo multimediale. Ha avuto diverse esperienze nelle redazioni di media digitali appassionandosi di cronaca.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img