lunedì 22 Aprile 2024
spot_img

Bufera a Cisterna, per gli investigatori scoperta “gestione spregiudicata della cosa pubblica”

C’è anche l’imprenditore Andrea Caiazzo tra le persone colpite questa mattina dall’ordinanza di custodia cautelare del gip del Tribunale di Latina Giuseppe Cario. In passato ha ottenuto alcuni appalti dal Comune di Cisterna con una cooperativa sociale per la manutenzione del verde.

Le persone arrestate e indagate sono ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere, corruzione, turbata libertà degli incanti, concussione e induzione indebita a dare o promettere utilità. Le indagini dei carabinieri, che vanno avanti da due anni, hanno fatto luce, secondo gli inquirenti, su una gestione spregiudicata della cosa pubblica, permettendo di svelare un contesto di diffusa corruzione, in cui alcuni amministratori, funzionari e imprenditori avrebbero gare d’appalto in materia di raccolta differenziata dei rifiuti, costruzione di edifici pubblici, esecuzione di lavori stradali, refezione scolastica e manutenzione del verde pubblico e dei cimiteri.

Silvia Colasanti
Silvia Colasanti
Giornalista pubblicista dal 2009 ha cominciato a scrivere nel 2005. Laureata in Scienze politiche, con un Master in Diritto europeo, ha lavorato per tre anni (tra le altre esperienze) nella redazione de Il Tempo Latina, poi come redattrice al Giornale di Latina. Si occupa essenzialmente di cronaca, in particolare di cronaca giudiziaria

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img