lunedì 22 Aprile 2024
spot_img

Bretella Cisterna Valmontone: l’annuncio del presidente Rocca sul completamento dei lavori

Il presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca, ha recentemente fornito aggiornamenti significativi riguardo la realizzazione della strada Cisterna-Valmontone, indicando il 2028 come anno di completamento dell’opera. Durante il Roma REgeneration Forum, tenutosi all’auditorium della Tecnica di Confindustria, Rocca ha delineato le fasi avanzate del progetto, sottolineando il superamento di uno dei principali ostacoli: la fase degli espropri.

Una Lunga Storia di Attese

La Cisterna-Valmontone, insieme all’autostrada Roma-Latina, rappresenta uno dei progetti infrastrutturali più discussi e attesi del Lazio, che per decenni ha navigato tra annunci, rinvii e revisioni del progetto senza vedere l’inizio dei lavori. La dichiarazione di Rocca segna quindi un punto di svolta nell’iter di realizzazione, promettendo di concludere un’opera fondamentale per il territorio.

Dettagli sul Progetto

Il progetto prevede la trasformazione dell’iniziale concezione di autostrada a pedaggio in una strada extraurbana principale di tipo B, gratuita per gli utenti. Questa revisione mira a fornire un collegamento efficiente tra la strada statale 148 Pontina e la A1, facilitando gli spostamenti nel territorio industriale dell’agro pontino. Il primo lotto dell’infrastruttura, esteso per 10,352 chilometri, collegherà la statale 148 Pontina, in località Campoverde, alla statale 7 Appia in località Le Castella, beneficiando già della copertura finanziaria necessaria.

Impatto sull’Agro Pontino

Una volta completata, la Cisterna-Valmontone promette di rivoluzionare la mobilità nell’agro pontino, offrendo un’alternativa rapida e gratuita ai percorsi attuali e potenziando le connessioni con le principali arterie stradali della regione. Questo non solo migliorerà la qualità della vita dei residenti ma stimolerà anche lo sviluppo economico e industriale dell’area.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img