lunedì 20 Maggio 2024
spot_img

Boxe Latina, fari puntati sull’attività giovanile

Tornano protagonisti i settori giovanili delle società pugilistiche laziali. L’occasione è l’inizio dei Criterium in cui gli atleti e le atlete dai 5 ai 13 anni, si cimentano in prove di abilità e tecniche, dalla corsa alla funicella, al percorso a terra, il sacco, combinazioni sul ring. E’ l’inizio del percorso di qualificazione alla Coppa Italia 2024, in programma il 22 e il 23 giugno. La Boxe Latina risponde puntualmente presente, con circa 30 bambini, al primo appuntamento in programma domani presso la Palestra Popolare Quarticciolo Boxe a Roma. Il successivo in trasferta sarà il 27 aprile alla Boxe Montesacro, mentre il 5 maggio la Boxe Latina ne organizzerà uno in casa, al PalaBoxe. Si riprenderà il 26 maggio alla Pugilistica Italiana di Sacrofano per arrivare agli ultimi due eventi in programma: il 2 giugno alla Pugilistica Roma Est e il 9 giugno alla Cona Boxe di Ciampino. Le prove da sostenere vengono modulate in base alle fasce di età, che coincidono con le seguenti categorie: Cuccioli (5/7 anni), Cangurini (8/9 anni), Canguri (10/11 anni), Allievi (12/13 anni). I partecipanti sono Luca Pompei, Emanuele Fè, Lorenzo Lupoli, Matteo Panzironi, Anna Assunta Verdesca Zain, Kendall Fè, Angel Fè, Ettore Marrocco, Riccardo Salvatori, Pietro Basarab, Davide Basarab, Beatrice Sperandeo, Alessandro Volpi, Matteo Pasqualini, Simone Pregnolato, Nicolò Vinci, Cristian Lupoli, Mario Fè, Matteo Ciotti, Claudio Greco, Nicola Matarrese, Viola De Monaco, Leonardo Proietti Panzini, Diego Giselico, Nicolò Landino. 

Il vivaio rappresenta un punto imprescindibile per la Boxe Latina, costituendo un motivo di vanto e punto di forza, come confermato i primi posti nella classifica del settore giovanile sia in ambito regionale di questi anni, confermati dai successi conseguiti in questi anni nel settore agonistico. 

Il passo è breve, perché siamo alla vigilia Campionati Italiani maschili e femminili. In fase di ultimazione la preparazione in vista della competizione tricolore alla quale prenderanno parte in quatto: dal 18 al 21 aprile a Chianciano Terme punteranno al titolo Matteo Cheli (60 kg Schoolboy) e gli Junior Riccardo Papa (48 kg) e Mattia Turrin (57 kg); da 9 al 12 maggio sarà la volta di Aurora Turrin (Schoolgirl 51 kg).  Per il Mattia Cheli è un traguardo raggiunto con pieno merito, dopo avere superato la fase regionale e il torneo di qualificazione interregionale, che si è disputato sempre a Chianciano Terme, sede anche della fase finale. Sarà il suo primo campionato italiano e tanta voglia subito di imporsi. Seconda partecipazione per Riccardo Papa, determinato ad arrivare sino in fondo per suggellare una buona prima fase da agonista, tinta anche d’azzurro con le convocazioni della Nazionale di Patrizio Oliva. Abituato a questi scenari, benché ancora molto giovane, Mattia Turrin, che dal canto suo vanta tre titoli consecutivi ottenuti nelle ultime tre edizioni. L’obiettivo è pertanto di uno storico poker. Sia Riccardo Papa che Mattia Turrin, per meriti, sono stati inseriti come “teste di serie”, direttamente nella fase nazionale. Sarà la prima esperienza anche per Aurora Turrin, che ha iniziato la carriera da dilettante vincendo i primi quattro match.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img