domenica 25 Settembre 2022

Botti illegali, maxi sequestro ad Aprilia: scoperta 1 tonnellata di fuochi d’artificio

Ben 20 mila confezioni per una tonnellata di materiale esplosivo. A tanto ammonta il sequestro di botti illegali eseguito dai Finanzieri del Comando Provinciale di Roma questa mattina ad Aprilia. La scoperta è stata fatta dalle Fiamme Gialle incaricate di contrastare il traffico di “botti” illegali. Pedinando un uomo residente nei Castelli Romani, i finanzieri sono giunti a un capannone alla periferia di Aprilia. All’interno erano stoccati giochi pirotecnici per un quantitativo superiore a quello autorizzato dalle norme in materia di Pubblica Sicurezza.

Al deposito mancava anche il certificato di prevenzone dei Vigili del Fuoco, e trovandosi vicino a un centro abitato poteva costituire un serio pericolo per i residenti. L’intevento dei finanzieri che hanno attuato il sequestro ha impedito che i “botti” arrivassero nelle mani di minori o adulti impreparati al loro uso. I due proprietari del capannone, due fratelli romani, sono stati denunciati a piede libero alla Procura della Repubblica di Latina per commercio abusivo di materiale esplodente, e violazione della normativa in materia di prevenzione incendi.

CORRELATI

spot_img
spot_img