domenica 25 Settembre 2022

Blue Whale Challenge: psicosi e prime denunce a Latina

Sembra arrivato anche a Latina il “gioco della morte”, il Blue Whale Challenge, che nato in Russia avrebbe portato più di un centinaio di ragazzi al suicidio. Una denuncia è stata presentata alle forze dell’ordine del capoluogo pontino perché una bambina di una scuola elementare sarebbe stata aggiunta ad un gruppo Whatsapp dal nome “Balena Blu”. La ragazzina ha subito avvisato la madre che ha letto i messaggi e istigazioni all’autolesionismo ai ragazzi anche con messaggi vocali.

L’allarme si è immediatamente diffuso sui social network, anche sui gruppi Whatsapp dei gruppi dei genitori delle scuole del capoluogo. L’attenzione è alta e ora si indagherà per capire meglio la vicenda e soprattutto identificare i responsabili cercando di rintracciare chi abbia spedito il messaggio, chi abbia creato in gruppo.

Intanto però sorgono alcune domande. Chi ha inviato il messaggio come ha avuto il numero di telefono della bambina, visto che è necessario conoscere il telefono della persona a cui inviare messaggi Whatsapp? La conosceva? Altrimenti come avrebbe potuto sapere la sua età e pensare che fosse una facile vittima?

Potrebbe trattarsi di emulazione, di uno scherzo di pessimo gusto che avrebbe comunque potuto fare danni. O davvero questa pratica, che sembra più un mostro dei nostri giorni, è davvero arrivata proprio a Latina? Di questo si occuperanno le forze dell’ordine.

Resta però ancora una riflessione: è opportuno ma anche utile che ragazzini così piccoli abbiano già un telefono cellulare personale quando poi, inutile negarlo, non hanno ancora gli strumenti per difendersi dalle aberrazioni che essere sempre connessi inevitabilmente comporta?

Questo del Blue Whale è il male assoluto, ma altri pericoli si nascondono dietro i tanti e divertenti social. E il compito di prestare attenzione è sempre dei genitori che non devono mai abbassare la guardia e far sentire costante la propria presenza e la propria guida.

CORRELATI

spot_img
spot_img