martedì 16 Aprile 2024
spot_img

Berlusconi e Salvini insieme alle regionali: mentre i partiti si spaccano i leader si coalizzano

di Francesco Miscioscia – In un contesto turbolento come quello attuale, un’alleanza tra Lega e Forza Italia era inevitabile in vista delle prossime elezioni regionali. Se all’interno dei singoli partiti continuano a volare gli stracci (l’ormai ex leghista Tosi sfida il Carroccio, mentre fittiani e verdiniani rappresentano più che correnti interne a Forza Italia), Berlusconi e Salvini decidono di unire le loro forze contro il nemico comune Matteo Renzi.

Ed ecco dunque che Zaia si rilancia in Veneto con l’obiettivo di vincere contro Alessandra Moretti, nonostante i voti che inevitabilmente perderà, dato l’addio di Tosi. In Liguria invece il Cav lancia Giovanni Toti. Insomma, l’alleanza Lega-Forza Italia si fa solo nelle regioni in cui i due leader credono di poter vincere. Nelle altre ognuno correrà per sè.

Negli ultimi mesi abbiamo letto e scritto di una serie di spaccature che, stando ai sondaggi, hanno indebolito Forza Italia e frenato la crescita della Lega. Ora finalmente si è arrivati alla consapevolezza che un centrodestra diviso non può competere contro Renzi ed il suo Partito Democratico.

Tutti contenti, dunque, tranne Edoardo Rixi, il candidato ligure della Lega… Continua a leggere su Marketicando 

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img