Benvenuti a Latina, dove la cultura si suda. La strana storia della biblioteca

0
678
aria condizionata rotta

Quando si insediò Damiano Coletta fece visita ai ragazzi della biblioteca comunale. Come qualcuno prima di lui visitava le messi e prometteva grano per tutti. La cultura? Ma scherzi. Costatò anche lo stato di abbandono che l'”ignorante destra” aveva destinato ai libri, nonché i giochi dei consorzi della sinistra che aveva il vizio di parlare con… Sezze.

Del resto cambiare libro era la sua dimensione. Sono passati 26 mesi, quasi 800 giorni e… non so quanti volumi nuovi siano stati acquisiti al patrimonio della biblioteca, so però che se vuoi studiare lì te la devi sudare. Letteralmente, devi entrare in una sauna che quella del vicino Hotel Europa reclama i danni per sottrazione di clienti. Ingenuamente gli operatori hanno aperto tutto l’apribile per fare una “corrente letteraria” sia pure solo d’aria.

Dice, ma il Comune ha promesso che la faremo più grande e più bella che prima (oggi sono in vena e mi viene pure Nerone di Ettore Petrolini), intanto sudano la conoscenza, sudano lo studio.

Ciliegina sulla torta: in comune ci tengono tanto ai ragazzi che vanno in biblioteca che, al secondo piano del palazzo, ospitano uffici comunali che hanno, giustamente, l’aria condizionata, la cui condensa viene scaricata proprio sull’ingresso della biblioteca lato Piazza del Popolo come a dire… scarto, degrado, non ci frega nulla di voi. Non è una situazione triste, è brutta, ma tanto brutta.

Lì ci sono i ragazzi che saranno il domani di questa città e stanno imparando che l’amministrazione comunale non sarà dalla loro parte, che non esiste, che l’unico libro che leggono a Latina è quello della vanità personale, della autoreferenzialità.

Ma i ragazzi leggono e hanno vinto per gioventù e archivieranno queste tristezze, ma che restano. Per non far cadere l’acqua dei condizionatori non serve un regolamento, una gara trasparente, non serve onestà, non c’entra la lotta alla criminalità, basta sistemare un tubicino da 5 euro, ma sarebbe stato bello ci avessero pensato, ma chiedo troppo.

Ben venuto a Latina dove per studiare si suda