giovedì 8 Dicembre 2022

Bando di gara per gli asili di via Aniene, Budapest e Gran Sasso: sindacati preoccupati

Gli asili di Via Aniene, via Gran Sasso e via Budapest cambieranno nuovamente gestore e anche questa volta è stato fatto un bando di gara per scegliere a chi affidarlo. La questione preoccupa i sindacati. Per questo ieri UGL, CGIL, UIL e CUB hanno incontrato l’Assessore al welfare Patrizia Ciccarelli accompagnata dal dirigente Grazia De Simone con cui hanno affrontato la questione. Quello che è emerso dall’incontro è che per questioni di bilancio, l’affidamento sarà annuale, e relativo all’anno scolastico 2017/18.

“Noi auspichiamo che la nuova gare tenga in considerazione l’offerta più vantaggiosa che salvaguardi le operatrici e i genitori dei bambini, e non, come tra l’altro auspicato dall’Anac, l’offerta che prevede il maggior ribasso”, così l’UGL rappresentata dal dirigente provinciale Alberto Ordiseri, la RSA Silvia Signore e la dirigente sindacale Finocchiaro.

“La Ciccarelli – continua il Sindacato – ha aperto alla costituzione di un tavolo tecnico, che già dalla chiusura del bando, lavori per far si che dal 2018 in poi, ci sia un affidamento pluriennale. Come UGL auspichiamo una gestione in house del servizio, ma visti i lavori di straordinaria manutenzione che necessitano gli istituti uniti alle magre casse di bilancio, non chiudiamo la porta ad un eventuale affidamento in concessione delle strutture al fine di garantire una programmazione pluriennale del servizio”.

CORRELATI

spot_img
spot_img