Bambina annegata a Sperlonga, l’autopsia chiarirà le cause della morte

Il sostituto procuratore Valerio De Luca

Inizierà domani mattina, 14 luglio, alle 10.30 l’autopsia della piccola Sara Francesca Basso, annegata nella piscina del Virgilio Grand Hotel a Sperlonga. L’esame si svolgerà al policlinico Tor Vergata e sarà effettuata dalla dottoressa Stefania Urso. A disporla è stato il sostituto procuratore Valerio De Luca che sta coordinando le indagini sulla morte della 13enne. L’esame è necessario per capire se la piccola abbia avuto un malore e altri elementi utili a chiarire l’incidente che ad oggi lascia molti perplessi.

All’autopsia parteciperanno anche i medico legali Augusto Canali, nominato dall’avvocato che assiste la famiglia della bambina e Daniela Lucidi, scelta invece dai responsabili della struttura in cui è avvenuta la tragedia.

SHARE