Domenico Vulcano
Domenico Vulcano

Domenico Vulcano è il candidato del controdestra unito ad Aprilia. Domenica 24 giugno sfiderà il sindaco uscente Antonio Terra. Con lui abbiamo parlato dei suoi progetti per la città e di cosa lo distingue dal suo avversario.

Quali sono i tre punti principali del suo programma?

I principi della legalità e trasparenza sono il cardine della nostra coalizione.
Il primo punto riguarderà il risanamento igienico e sanitario delle periferie, lo attendiamo da troppi anni e vorrei essere ricordato come il sindaco che lo ha fatto.
Sul fronte sicurezza: vogliamo dare sicurezza ai cittadini sotto tutti i punti di vista, ordine pubblico e sicurezza ambientale, con un netto no alla discarica qui ad Aprilia.
Infine, sulle politiche giovanili: vogliamo creare ad Aprilia un centro di formazione professionale post diploma per le aree artigianale, industriale e agricola. Abbiamo pensato a Capanna Murata, uno stabile nei pressi della Pontina a Campoverde, anche se il presidente del consorzio artigianale di Aprilia, Nicola Prezioso, ha messo a disposizione un terreno dove con fondi europei possiamo costruire questo stabile con mensa e servizi.

Come punta ad essere discontinuo rispetto all’amministrazione Terra?

Bisognerebbe chiedere a Terra come ha ridotto questa città. Terra ha governato per 13 anni non con incarichi di minor prestigio ma come assessore all’Urbanistica, vice sindaco, sindaco facente funzioni e sindaco. Deve spiegare come ha fatto e come è stata ridotta Aprilia: le periferie totalmente abbandonate e il centro rimasto statico dopo l’ammodernamento di fine anni ’90.

Quale sarà il suo primo intervento se diventasse sindaco?

Nominare un consigliere delegato alle periferie per dare segno tangibile di vicinanza ai territori abbandonati dall’amministrazione Terra.

Perché ha rifiutato il confronto con il sindaco uscente?

Terra il primo incontro con i cittadini lo ha avuto lo scorso 10 giugno, perdendo 10 mila voti rispetto al 2013, avrà un secondo incontro domenica 24 giugno e poi il 18 luglio avrà l’udienza per il rinvio a giudizio per truffa. Lui deve dare risposte, cosa succederà se sarà rinviato a giudizio. Gli ho chiesto cosa farà e ancora non mi ha risposto.

Lanci un appello al voto.

Vogliamo cambiare questa città, modificarla insieme ai cittadini. Le scelte devono essere condivise con commercianti, comitati quartiere e periferie. Invito i cittadini di Aprilia a voltare pagina, domenica 24 giugno, votando Domenico Vulcano.