domenica 25 Febbraio 2024
spot_img

Avviata la prima Centrale Operativa Territoriale dell’Azienda Sanitaria (ASL) di Latina

La ASL di Latina ha recentemente approvato i modelli organizzativi delle Centrali Operative Territoriali (COT) con la Deliberazione del Direttore Generale n. 1059 del 7 settembre 2023. Questo passo rappresenta un importante cambiamento nell’ambito dell’assistenza territoriale e riflette l’impegno dell’Azienda Sanitaria Locale nella presa in carico globale della persona e nel coordinamento tra vari servizi e professionisti operanti nei contesti sanitari, sociali e sociosanitari.

Il modello implementato nell’ASL di Latina è stato progettato per individuare precocemente le fragilità sociali e sanitarie dei pazienti ricoverati, consentendo interventi tempestivi per facilitare la dimissione, specialmente quando questa potrebbe essere problematica in termini di ricollocazione dei pazienti a domicilio. L’obiettivo è identificare il setting territoriale più adeguato per pazienti fragili, complessi o cronici, compresi quelli non autosufficienti, coinvolgendo reti familiari, sociali e del terzo settore per evitare il prolungamento dei tempi di ricovero.

Le COT sono composte da personale multiprofessionale, tra cui infermieri, personale amministrativo, personale medico in consulenza e assistenti sociali. Queste Centrali sono responsabili della gestione dei pazienti che passano tra ospedali, servizi domiciliari e strutture di ricovero territoriali, garantendo un coordinamento efficace.

L’esperienza delle COT è iniziata alcuni anni fa e ha già mostrato risultati significativi, tra cui una migliore presa in carico dei pazienti in fase di dimissione dagli ospedali dell’azienda e l’attivazione tempestiva di assistenza a domicilio o l’accesso a strutture di assistenza residenziale come gli Hospice, le RSA e le strutture riabilitative.

Attualmente, le COT sono 3, situate nei Distretti di Terracina-Fondi, Latina e Aprilia, ma sono previste altre 2 COT di prossima attivazione nei Distretti dei Monti Lepini e di Formia-Gaeta. Questo modello organizzativo avanzato mira a migliorare ulteriormente l’assistenza territoriale nell’ASL di Latina, garantendo un approccio olistico e coordinato per i pazienti.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img