domenica 28 Novembre 2021

Aviointeriors, la Finanza negli uffici e nelle case di Veneruso. E partono i licenziamenti

di Redazione – La vicenda di Aviointeriors vede scritto un nuovo duplice capitolo. Ieri la Guardia di Finanza ha eseguito un blitz nello stabilimento di Tor Tre Ponti. Gli uomini delle forze dell’ordine, guidati dal sostituto procuratore Marco Giancristofaro, sono andati alla ricerca di documenti. Contemporaneamente sono state perquisite le abitazioni di Alberto Veneruso situate a San Felice Circeo e Napoli. L’imprenditore, cui sono imputati i fallimenti di Permaflex, Awg e Meccano Aeronautica, è sotto inchiesta per bancarotta fraudolenta. Le perquisizioni sono dovute alla denuncia presentata dai dipendenti che non ricevono lo stipendio e sono stati privati persino dei rimborsi fiscali.

Mentre la Finanza esaminava gli uffici di Avio, l’azienda iniziava a far pervenire le lettere di licenziamento ai propri dipendenti. Prosegue la linea dura che vede quindi la società pronta a far fuori 150 lavoratori. Operai e sigle sindacali sono certi che con la scusa della crisi Avio voglia delocalizzare, perché in realtà le commesse ci sono. Ne parleranno oggi in un’assemblea in cui discuteranno quali sono le prossime mosse da attuare.

CORRELATI

spot_img
spot_img