Maria-Grazia-Ciolfi
Maria Grazia Ciolfi

Tanti i messaggi di solidarietà alla consigliera comunale Maria Grazia Ciolfi dopo quello che sembra a tutti gli effetti un atto intimidatorio. L’auto del marito Paolo Pelegatti è stata incendiata nella notte tra il 10 e l’11 settembre.

“A Maria Grazia e alla sua famiglia – ha detto Dario Bellini a nome di Lbc durante il consiglio comunale di questa mattina – vogliamo esprimere, innanzitutto dal punto di vista umano, tutta la nostra solidarietà e vicinanza per questo momento difficile.

A prescindere da chi fosse il bersaglio degli attentatori e dalle ragioni, che sono materia di indagine, questo atto colpisce tutti noi anche come comunità cittadina, perché mina il senso di sicurezza comune. Per questo come amministratori comunali vogliamo esprimere anche la nostra solidarietà politica a Maria Grazia, e ribadire la massima fiducia nel lavoro delle forze dell’ordine”.

Solidarietà anche da parte di esponenti delle altre forze politiche, da Nicoletta Zuliani del Pd e dal senatore Nicola Calandrini di Fratelli d’Italia che ha spiegato di voler sostenere politicamente e come istituzione eventuali azioni a sostegno della consigliera.

Anche Gianluca Di Cocco ha condannato l’attentato incendiario: “Non c’è colore politico che tenga d’avanti a un episodio come quello di ieri notte”. Parole di vicinanza anche dal consigliere del gruppo misto Antoci e da Matteo Adinolfi, eurodeputato della Lega. “Un episodio inquietante – lo ha definito – su cui sono convinto la magistratura e le forze dell’ordine sapranno fare piena luce, ma che non può e non deve minare il senso di sicurezza di tutta la nostra comunità cittadina e di chi al di là delle differenti visioni politiche si impegna ogni giorno per essa”.