L’emergenza Coronavirus non rallenterà molto presto.

Le ripercussioni anche sulle attività economiche sono già oggi e saranno pesantissime. Tra i settori del territorio regionale che rischiano di pagare maggiormente a caro prezzo questa crisi figura senza dubbio quello dei balneari.

Il comparto, come denunciano alcune associazioni di categoria, vive un periodo di grande incertezza dovuta anche ad una non uniforme applicazione della validazione dei titoli concessioni al 2033.

“Tale incertezza – spiega il consigliere regionale del Lazio ed esponente di Cambiamo, Adriano Palozzi – potrebbe dunque crescere nel corso della prossima ed imminente stagione estiva a causa degli effetti del diffondersi del pericolo virus. Per questa ragione, riteniamo improcrastinabile e necessario che la Regione Lazio, nell’ambito delle proprie competenze, intervenga immediatamente, aprendo un tavolo istituzionale con le associazioni balneari e determinando con sinergia e concretezza criteri univoci affinché tutti i Comuni del Lazio, che non hanno ancora adempiuto al rinnovo dei titoli concessori balneari, possano agire rapidamente secondo quanto stabilito dalla legge”.

Su questa vicenda il consigliere Palozzi ha depositato una interrogazione all’attenzione del presidente Zingaretti e dell’assessore competente per avere chiarezza in merito.