mercoledì 18 Maggio 2022

Minturno, devasta a sprangate un reparto dell’ospedale di Formia: arrestato

Momenti di paura, lo scorso primo gennaio, all’ospedale Dono Svizzero di Formia. Responsabile un 25enne di Minturno, accusato di resistenza a un incaricato di servizio pubblico, danneggiamento aggravato e interruzione di pubblico servizio e arrestato dai carabinieri.

Portato in ospedale perché in preda ad uno stato di forte agitazione psicomotoria, il giovane ha impugnato una spranga di ferro ed ha minacciato e tentato di aggredire il personale medico. Non riuscendo a colpire i sanitari, si è poi rivolto alle suppellettili, devastando l’area utilizzata dai pazienti covid rendendola di fatto inutilizzabile. Per non parlare del panico scatenato, visto che in quel momento in ospedale si trovavano decine di persone, costrette a fuggire.

L’intervento dei carabinieri di Formia e dei colleghi della tenenza di Gaeta ha potuto scongiurare il peggio. Il giovane è stato arrestato e condotto nella casa circondariale di Lanciano, come disposto dall’autorità giudiziaria.

L’arrestato è evidentemente una persona con disturbi, visto che si è reso responsabile, recentemente, dell’aggressione ai danni di un militare dell’Arma. I carabinieri erano intervenuti su richiesta del genitore del ragazzo, vittime delle minacce e delle aggressioni del figlio. Per quell’episodio l’autorità giudiziaria aveva disposto a carico del 25enne l’obbligo di presentazione alla pg.

CORRELATI

spot_img
spot_img