Home Cronaca Ascensori bloccati, rabbia contro l’Ater. La replica: inquilini morosi, colpa non nostra

Ascensori bloccati, rabbia contro l’Ater. La replica: inquilini morosi, colpa non nostra

0

Un disabile costretto a salire le scale a fatica sorreggendosi sul suo bastone: la foto scattata in un condominio di edilizia popolare di Viale Nervi a Latina ha fatto il giro dei social network scatenando la rabbia degli utenti nei confronti di Ater, accusata di non preoccuparsi di riparare il guasto all’ascensore. E l’ente che si occupa degli alloggi di residenza popolare ha risposto per le rime. “L’ascensore di Viale Nervi è stato bloccato dalla ditta che ne gestisce la manutenzione, incaricata dagli inquilini e non dall’Ater, a causa di un’ ingente morosità. Pertanto, la notizia che imputa la causa del blocco alla mancata riparazione di un guasto da parte dell’Ater, rilanciata sui social network da una testata online locale, è falsa ed infondata”, così l’ente in una nota.

In sostanza l’ascensore funziona benissimo ma l’Ater ha dovuto disattivarlo per colpa degli stessi inquilini: la ditta che doveva occuparsi della manutenzione dell’ascensore non ha adempiuto ai propri obblighi a causa della morosità degli inquilini. L’Ater è stata quindi costretta a ordinare il fermo dell’ascensore, visto che il funzionamento senza manutenzione è illegale.

La gestione dei servizi comuni, e quindi anche degli ascensori, spiega l’Ater, è autogestita e a carico degli inquilini. Il caso di Viale Nervi non sarebbe neppure l’unico: diversi sono i casi simili che si registrano in tutta la Provincia. “Siamo fortemente dispiaciuti per il disservizio subito con il blocco degli ascensori, ancor più evidente in presenza di disabili – ha concluso l’Ater -, per questo l’Ente si sta attivando per mettere in relazione le parti per chiudere il contenzioso mediante l’estinzione del debito, non essendo ragionevole che l’Ente investa fondi propri per servizi che la legge mette a carico dei fruitori degli stessi”.

Exit mobile version