Prosegue la raccolta fondi, all’insegna dell’Art Bonus per il restauro delle due statue “La Madre” e “La Madre rurale”, realizzate da Ulderico Conti nel 1938,  presenti nel giardino di Palazzo M.

Oggi si è svolta la conferenza stampa indetta dall’ assessorato alla cultura del Comune di Latina e dal comitato civico “Salviamo le nostre statue”.

Hanno partecipato l’assessore Silvio Di Francia, il presidente della commissione cultura Fabio D’Achille, il presidente del Comitato, Maurizio Guercio e il direttore generale della Banca Popolare di Fondi, Gianluca Marzinotto.

La raccolta fondi fissa in 28.000 euro la cifra necessaria al restauro.

I primi risultati stanno arrivando.

La Banca Popolare di Fondi, attraverso il direttore generale, Gianluca Marzinotto, ha annunciato di aver deliberato il contributo liberale di 5.000 euro che vanno ad aggiungersi ai 10.000 euro deliberati dal consiglio comunale in bilancio e ai 5.000 già stanziati dal Comune di Latina.

Il comitato civico ha annunciato di aver già raccolto 3.000 euro versati da parte dei cittadini di Latina per le statue di Ulderico Conti.

Manca, dunque, poco per dare il via ai progetti di restauro che, dopo essere stati sottoposti al vaglio della Sovrintendenza del Lazio, potranno passare alla fase esecutiva.

L’Art Bonus, nato nel 2014 con una legge promossa dal Mibac, incoraggia contributi mirati alla cultura da parte dei cittadini che possono recuperare il contributo attraverso il credito d’imposta che permette di recuperare fino al 65% di quanto elargito.

“Noi teniamo molto alla campagna dell’Art Bonus – spiega Silvio Di Francia – che oggi riguarda le statue di Ulderico Conti di fronte a Palazzo M ma che riguarda anche altre importanti opere della città di Latina. Speriamo che gli altri comitati che già si sono organizzati per attivare un meccanismo virtuoso di Art Bonus possano trarre incoraggiamento dalla riuscita di questo secondo intervento”.