mercoledì 6 Luglio 2022

E’ un pregiudicato siciliano l’arrestato per l’omicidio della donna di Latina

E’ un 43enne di origini siciliane la persona arrestata ieri sera dagli agenti della della squadra mobile e della squadra volante di Latina con l’accusa di omicidio. L’uomo, già noto per avere a suo carico alcuni precedenti di polizia, è indagato per le gravissime lesioni causate alle suocera; lesione fatali per la donna, che l’hanno portata al decesso ieri sera..

I fatti si sono svolti a casa della vittima, un appartamento nella periferia del capoluogo. Ieri pomeriggio la figlia della donna, rientrando in casa, aveva trovato la madre agonizzante e con chiari segni di lesioni da trauma.

In casa aveva inoltre trovato il suo compagno, che non avrebbe saputo spiegare cosa fosse successo.

Chiamati immediatamente i soccorsi la donna veniva trasportata in ospedale e sottoposta a delicato intervento chirurgico per rimuovere un vasto ematoma cerebrale, ma nonostante gli sforzi profusi dai sanitari, per lei non c’è stato nulla da fare.

Gli agenti della squadra mobile e della squadra volante, che nel frattempo si erano recati nell’appartamento della vittima al fine di acquisire elementi utili alla ricostruzione dei fatti, subivano l’agitata reazione dell’uomo, che peraltro rifiutava l’invito degli agenti perché indossasse la mascherina anti-covid, e veniva condotto in questura per aver opposto resistenza.

Immediatamente emergevano gravissimi indizi di colpevolezza in capo al quarantaquattrenne, il quale avrebbe percosso la donna, per motivi ancora non chiari, sino a farla rovinare per terra, così procurandole le gravi lesioni che poi ne avrebbero causato la morte.

Le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Latina, sono tuttora in corso al fine di ricostruire l’intera vicenda.

L’uomo si trova in stato di arresto a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

CORRELATI

spot_img
spot_img