domenica 28 Novembre 2021

Aprilia, strade e buche: tre squadre al lavoro tra centro e periferia

Le strade di Aprilia sono martoriate dalle buche ma finalmente l’amministrazione si è decisa a far partire i lavori di manutenzione. Per la gioia dei residenti in questi giorni alle prese con disagi, pneumatici distrutti e ammortizzatori delle auto malconci. 

Da oggi tre squadre di operai sono al lavoro, una è al centro e due nelle zone periferiche. Purtroppo, spiegano dal Comune, solo oggi è stato possibile partire con i lavori, sfruttando la prima giornata di sole. 

“Si tratta di operazioni impossibili da condurre nei giorni scorsi, a causa delle piogge che hanno colpito il nostro territorio e che avrebbero reso inutile ogni lavoro sull’asfalto delle strade”, spiegano dal Comune.

“Abbiamo quantificato i costi degli interventi necessari a risolvere tutte le criticità delle strade cittadine in 8milioni di euro, una cifra considerevole anche per una Città grande come Aprilia” commenta il Sindaco, Antonio Terra.

“Nel bilancio approvato qualche settimana fa abbiamo stanziato 300mila euro per la manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade, nel corso del 2019. Ad essi si aggiungono 1,5milioni di euro richiesti a Cassa Depositi e Prestiti: stiamo avviando la procedura per un mutuo, con la speranza che CDP ci dia il suo ok”. 

“Allo stato attuale, né l’Europa, né lo Stato, né la Regione finanziano più interventi di manutenzione per le strade. Motivo per cui, il problema buche non è soltanto una questione apriliana: basta andare in uno qualsiasi dei Comuni limitrofi.

La Provincia di Latina ha stanziato per la manutenzione di tutte le strade di propria competenza, nel corso di quest’anno, appena 700mila euro!”, questa la difesa del sindaco.

Il Sindaco fa anche il punto della situazione su Nettunense e Pontina, che in questi giorni registrano numerose criticità: “A breve si terrà una conferenza dei servizi con tutti i Comuni attraversati dalla Nettunense: l’appuntamento sancirà di fatto l’avvio della procedura di gara per il rifacimento totale della strada, per un importo totale di circa 12milioni di euro. La gestione della SS148, invece, è passata da poco più di una settimana da Astral a ANAS, che ha subito iniziato le operazioni per il ripristino del manto stradale nei tratti più ammalorati”.

Il sindaco Terra polemizza poi con il governo nazionale: “Negli ultimi dieci anni alla crisi economica che ha impoverito le famiglie (e ridotto le entrate per il Comune), si sono uniti i tagli dello Stato ai fondi per gli enti locali: più di 10milioni di euro in meno, anche per affrontare criticità come queste. Ma nell’ultima finanziaria, il Governo ha però inspiegabilmente stanziato 70milioni di euro a favore solo del Comune di Roma, per gli interventi sulle strade della Capitale”. 

“E per gli altri 8.800 comuni? – si chiede ironicamente il Sindaco – siamo forse amministrazioni di serie B?”.

“L’unica misura destinata a tutti i Comuni italiani, introdotta nell’ultima finanziaria, è l’eliminazione del blocco sugli aumenti dei tributi comunali – conclude Terra -. Un modo garbato per dire: se volete riparare le strade, aumentate le addizionali. Noi, però, proprio con il bilancio approvato sotto Natale, abbiamo deciso di lasciare tutto invariato”.

Ma senza tasse e senza finanziamenti statali, è evidente che le strade sono destinate a rimanere nello stato disastrato in cui si trovano. Una strada senza uscita.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo è parte della redazione di LatinaQuotidiano dal 2014. Qui ha alimentato la sua passione per il giornalismo, l'informazione e il web. Nei suoi studi figurano una laurea in Editoria Multimediale e Nuove Professioni dell'Informazione e un master in Web & Social Media Marketing.

CORRELATI

spot_img
spot_img