amici di birillo

Sul canile comunale ad Aprilia servono risposte chiare ed immediate.

La situazione di stallo in cui la vicenda è piombata sta solo gravando sulla situazione di emergenza che si vive in città.

Il sindaco di Aprilia Antonio Terra sulla questione non si è più espresso.

Le critiche avanzano e serve chiarezza.

A chiedersi se non si tratti dell’ennesimo grande bluff è l’associazione Amici Di Birillo Onlus che da oltre un decennio si occupa delle adozioni di cani sul territorio e che ha portato in piazza a novembre 2018 la gente a dimostrare che Aprilia ha bisogno di un canile comunale e che gli apriliani vogliono una svolta decisiva.

A dicembre 2018 venne approvata e firmata all’unanimità la mozione presentata dal consigliere Davide Zingaretti e da Rigenerazione Apriliana .

Da allora il buio totale e dell’iter necessario alla realizzazione del canile si sono perse le notizie.

A febbraio di quest’anno, inoltre, l’associazione Amici di Birillo aveva inviato via Pec al Comune, tutta la documentazione per far richiesta alla Regione Lazio dei fondi necessari.

Richiesta mai presentata da quanto è nelle nostre informazioni. Come cittadini e come volontari che con enormi sforzi stanno continuando ad operare a Latina presso il canile aggiudicatario dell’appalto per la cura e il mantenimento dei cani accalappiati sul territorio di Aprilia, chiediamo chiarezza perchè fino ad oggi, nulla è stato fatto se non prendersi plausi non meritati – concludono – approvando all’unanimità una mozione caduta nel vuoto. Il grande bluff appunto!”.