venerdì 14 Giugno 2024
spot_img

Aprilia, incendio nella centrale turbogas di Campo di Carne. Timori per la sicurezza dell’impianto

Paura ad Aprilia per un incendio che ha coinvolto la centrale Turbogas di Campo di Carne. Il rogo è divampato intorno alle 12.30 e avrebbe riguardato il serbatoio di olio dialettrico di raffreddamento in servizio ad un trasformatore. Sul posto sono immediatamente giunte le squadre dei vigili del fuoco di Latina e Anzio.

incendio turbogas ApriliaL’incendio ha sollevato una nube di fumo ben visibile da lontano, accompagnata da un odore di bruciato. L’episodio ha sollevato dubbi sulla sicurezza dell’impianto. “Come volevasi dimostrare, l’incendio alla centrale turbogas di Aprilia conferma la pericolosità di questo tipo d’impianti. Più volte abbiamo segnalato che andavano prese adeguate misure, ma le nostre rimostranze sono rimaste inascoltate”, a dirlo il consigliere regionale Fabrizio Sartori che ha invitato la Regione Lazio a monitorare la centrale di Aprilia e l’impatto ambientale sui terreni di Aprilia, Anzio, Nettuno, Pomezia e Ardea.

Anche Aprilia Possibile è tornata a esprimere la sua contrarietà alla centrale turbogas: “Siamo sempre stati contrari alla realizzazione di questa centrale Turbogas – scrivono in una nota -, inserita in un territorio già ampiamente falcidiato da centrali e industrie altamente inquinanti. Ci chiediamo se venga fatto il massimo per monitorare i livelli d’inquinamento dell’aria e delle falde acquifere della nostra città, visto anche l’aumento esponenziale di patologie tumorali negli ultimi anni; se vengono effettuati i dovuti controlli nelle aziende a rischio incidente rilevante e in tutte quelle aziende che pur non essendo soggette alla Direttiva Seveso sono pericolose e inquinanti ed infine se Aprilia è in grado di gestire un’emergenza a seguito di un incidente ‘rilevante’ in una di queste aziende.

LA NOTA DI SORGENIA – L’azienda che gestisce la centrale in una nota ha spiegato quanto accaduto. “Oggi alle ore 12,30 circa nella centrale di Aprilia si è sviluppato un incendio a un trasformatore a causa del surriscaldamento che ha innescato l’olio minerale utilizzato come isolante – ha dichiarato l’azienda -. Non si è verificato alcun infortunio. L’impianto antincendio si è attivato immediatamente come previsto dai sistemi di sicurezza utilizzati in centrali di ultima generazione, e i vigili del fuoco hanno messo in sicurezza l’area. L’olio ha provocato una fumata visibile all’esterno ma non ha provocato danni né materiali né ambientali”.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img