domenica 27 Novembre 2022

Aprilia diventa “covo di terroristi”. La comunità chiede più controlli sugli immigrati

Prima Anis Amri, il terrorista di Berlino, ora Ahmed Hanaci il killer che a Marsiglia ha accoltellato e ucciso due ragazze in stazione. Entrambi hanno in comune un passato ad Aprilia. La Procura di Roma starebbe accendendo un faro su Aprilia per verificare se esiste un legame tra i due. In realtà Anis Amri sarebbe rimasto poco tempo ad Aprilia, pochi mesi nel 2015, a Campoverde. Ahmed Hanaci invece avrebbe soggiornato a lungo ad Aprilia, in quanto sposato con una donna del posto. Ma lei ora non c’è, avrebbe lasciato l’Italia. In compenso da ieri folle di cronisti stazionano davanti casa dei genitori, ex suoceri del terrorista di Marsiglia.

Di Ahmed Hanaci il sindaco Antonio Terra ha detto di sapere poco, tranne che “Questo ragazzo ha preso una strada diversa e ha iniziato a delinquere, con spaccio, piccoli furti”, dichiarazioni rese al Tg 5.

Intanto su giornali e telegiornali Aprilia è dipinta come un covo di terroristi. Se è vero o meno, lo accerteranno le indagini dell’Antiterrorismo. Certo è che Aprilia è presente una folta comunità di stranieri, in regola, che ha trovato lavoro nell’edilizia e nelle campagne. Ma non per tutti è così: sui social la comunità apriliana lamenta una situazione fuori controllo, dove ci sono siti abbandonati che diventano rifugi di persone anonime, e questo in particolare nelle vaste periferie di Aprilia. Adesso che se ne sta parlando anche su scala nazionale il problema sta tornando prepotentemente alla luce e gli occhi si concentrano su possibili luoghi adibiti a moschea, come se tutti i musulmani che si recano lì per pregare fossero fondamentalisti islamici. Le indagini accerteranno se ad Aprilia ci sia qualcosa che possa essere effettivamente ricollegato all’Isis o se il passaggio di due terroristi sia stato casuale.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo è parte della redazione di LatinaQuotidiano dal 2014. Qui ha alimentato la sua passione per il giornalismo, l'informazione e il web. Nei suoi studi figurano una laurea in Editoria Multimediale e Nuove Professioni dell'Informazione e un master in Web & Social Media Marketing.

CORRELATI

spot_img
spot_img