Passa in regione Lazio l’emendamento presentato dai consiglieri di Fratelli d’Italia, Righini e Pirozzi, mirato a sostenere e valorizzare l’apicoltura.

“Il via libera all’emendamento sull’apicoltura laziale – evidenzia Righini – avrà ripercussioni che saranno senz’altro positive per l’intero settore. Grazie al nostro impegno la Regione riconosce l’ “Apis mellifica” come bioindicatore, consentendo l’attivazione di bio monitoraggi ambientali attraverso le api a favore degli apicoltori attraverso linee di finanziamento e procedure anche in deroga alle disposizioni della presente legge”.

E’ stato previsto, inoltre, uno stanziamento iniziale di 50mila euro, propedeutico all’avvio del progetto.

Soddisfazione per l’approvazione anche da parte dell’europarlamentare Nicola Procaccini.

“Le politiche agricole rappresentano uno dei capisaldi dell’UE, e il mio lavoro in Commissione è finalizzato proprio a garantire misure di sostegno per le aziende agricole, in particolare per quelle del nostro territorio. Non posso che felicitarmi per la battaglia vinta in Regione dagli amici Righini e Pirozzi, vista l’importanza estrema che le api rivestono per l’ecosistema e l’intero comparto. Occorrono regole certe e occorre agire in maniera concreta ed è un bene – spiega Procaccini – che, grazie alla determinazione di Fratelli d’Italia, l’emendamento abbia ricevuto la giusta attenzione”.