Home In Evidenza Annalisa Muzio di ‘Fare Latina’: “L’aggressione a Massimo Gibbini non ci fermerà”

Annalisa Muzio di ‘Fare Latina’: “L’aggressione a Massimo Gibbini non ci fermerà”

0

Un episodio grave che, però, non ferma in alcun modo la campagna elettorale di ‘Fare Latina’. Questo, in estrema sintesi, il pensiero di Annalisa Muzio, candidata sindaco, che questo pomeriggio ha convocato una conferenza stampa per parlare dell’episodio accaduto stamattina. Al momento dell’apertura del point elettorale di Fare Latina, infatti, il responsabile, Massimo Gibbini, per altro anche lui candidati in una delle liste, è stato aggredito.

“Vi porto i saluti di Massimo Gibbini – ha detto la candidata durante l’incontro con la stampa – che non è presente perché un po’ scosso. E’ stato uno dei primi nostri sostenitori, mi ha contattato su Facebook ed è stato quello che dal primo giorno ci ha creduto di più. Mi ha trascinato, è venuto qui per mesi ad aprire e chiudere il point”.

“Massimo lavora da sempre nell’associazionismo e fa volontariato – spiega la candidata – Quando ha visto questi due ragazzi che si sono avvicinati e gli hanno detto ‘vieni che ti dobbiamo chiedere una cosa’ lui è andato loro incontro e non ha avuto modo di difendersi: loro erano pronti con un coltello, lo hanno ferito al volto e poi sono andati via dicendo: ‘andate via merde’”.

Prima della conferenza, la Muzio è stata dal Prefetto Falco, il quale aveva sottolineato come le “elezioni devono svolgersi in un clima di serenità” e su questo vigileranno tutte le forze dell’ordine che indagano sull’aggressione per risalire ai mandanti e al movente dell’intimidazione.

Exit mobile version