martedì 7 Febbraio 2023

Amministrative Latina, Bottoni sui ricorsi al TAR: “La Procura indaghi sull’utilizzo improprio dei dati elettorali”

Antonio Bottoni torna sui due ricorsi presentati al TAR dai candidati alla carica di consigliere comunale di Latina nelle scorse elezioni amministrative.

A sorprende la new entry di Fratelli d’Italia non è la quantità degli appelli quanto piuttosto il fatto che gli interessati siano appartenenti ad entrambi gli opposti schieramenti che si sono fronteggiati anche al ballottaggio.

“Ciò induce ad almeno due riflessioni – osserva Bottoni ex candidato a sindaco di Latina -: la prima, pone un problema di sostanza. Dove sono finite le schede vidimate il cui numero sembrerebbe non quadrare con la somma tra quelle votate e quelle non votate, come si sostiene in uno dei ricorsi? Si tratta di impreparazione da parte dei componenti delle sezioni interessate o potrebbe esserci persino qualcos’altro?”

La seconda riguarda la conservazione dei voti assegnati ai singoli candidati: da quanto apparirebbe, infatti, vi sarebbero candidati che, a fronte di un certo numero di voti a loro assegnati in un primo tempo, se ne sono visti poi attribuiti in numero minore.

“Tuttavia a ciò dobbiamo aggiungere un ulteriore elemento di riflessione  – continua Bottoni – che riguarda i 13.287 nominativi in più rispetto al reale corpo elettorale contenuto nei files consegnati dal comune al sottoscritto a distanza di pochi giorni l’uno dall’altro e dopo che io stesso avevo segnalato la stranezza di constatare che tra gli elettori vi erano persone decedute anche da quasi due anni, come ebbi modo di segnalare anche a mezzo di comunicati stampa durante la scorsa campagna elettorale. Tanto per dare una misura, si parla di circa il 15% in più del reale corpo elettorale, quindi una cifra piuttosto rilevante”.

Ciò che Bottoni trova oltremodo singolare è che a Latina muoiono mediamente circabbot 1.400 persone l’anno, per cui non si riusce a comprendere un dato così eclatante da superare di almeno nove volte il numero dei deceduti.

“Su quest’ultimo punto – conclude Antonio Bottoni – sarebbe opportuno l’intervento della Procura della Repubblica al fine di fugare ogni dubbio su potenziali utilizzi impropri dei dati elettorali”.

Katiuscia Laneri
Giornalista pubblicista dal 1997. Conduttrice, scrittrice, videoreporter pluripremiata e pioniera dei new media. E' stata, tra le altre esperienze, fornitore di servizi per RAI TgR e corrispondente freelance per diverse testate e agenzie nazionali, anche da teatri di guerra quali Afghanistan, Libano e Kosovo. Esperta di economia turistica con la passione per le produzioni televisive.

CORRELATI

spot_img
spot_img