L’ambiente nel cuore delle politiche del Partito democratio in provincia di Latina.
Primo passo coinvolgere in modo sempre più attivo le amministrazioni locali.
Molta si sta facendo ma bisogna andare avanti mettendo in rete le esperienze migliori in tema di sostenibilità.
“Per questo – intervengono il segretario provinciale del Pd, Claudio Moscardelli e Matteo Lovato, responsabile provinciale ambiente – inviteremo tutte le amministrazioni a sottoscrivere un protocollo di intesa per l’attuazione di alcune best practice per l’ambiente”.
Il protocollo vuole supportare gli amministratori locali su temi complessi come la gestione, la trasformazione e l’utilizzo delle risorse naturali e degli spazi umani, con un occhio alle sfide poste dalle nuove frontiere della sostenibilità.
“Come Pd provinciale – continuano – riteniamo cruciale l’attuazione di politiche dell’ambiente orientate verso la riduzione degli sprechi, l’efficienza energetica, i modelli di progettazione, gestione e organizzazione delle città (smart city). Per citare qualche argomento che verrà inserito, chiederemo ai nostri amministratori locali di approvare misure come i piani di tutela della qualità dell’aria e ad implementare al massimo la percentuale di raccolta differenziata adottando anche contestualmente delibere che rendano i comuni “plastic free””.
L’altra sfida riguarderà la mobilità sostenibile con l’inserimento di misure volte all’implementazione delle piste ciclabili ed alla creazione di infrastrutture al servizio del trasporto sostenibile ed integrato.
“E’ un impegno nel quale crediamo fortemente e che ci vede schierati in prima linea, ricordiamo che la Provincia di Latina, a guida Pd con il presidente Carlo Medici, è tutt’ora l’unica provincia della Regione Lazio ad aver presentato un piano del ciclo integrato del trattamento dei rifiuti che rappresenta un modello ed un punto di riferimento per le altre amministrazioni della Regione. Per questo -concludono Moscardelli e Lovato –  siamo e saremo al fianco degli studenti venerdì 15 marzo, proponendo azioni concrete per il futuro delle nostre città e del nostro pianeta”.