Se non è un record, poco ci manca. Parliamo della sorprendente storia di Claudio Festa, di professione sarto, di Scauri.

L’uomo ha una ‘carriera giudiziaria’ decisamente eccezionale: vanta, infatti, ben sei assoluzioni

L’ultima, in ordine di tempo, riguarda un’accusa di abuso edilizio.

Sempre difeso dall’avvocato Pasquale Cardillo Cupo, coadiuvato dal collega Gianni Bove, il giovane pontino è stato assolto dal tribunale di Cassino.

Secondo gli inquirenti, il sarto avrebbe ristrutturato un locale deposito a Scauri, nei pressi del lungomare, trasformandolo in un appartamento, con tanto di cucina in muratura, un soggiorno ed un camera da letto, tutto completamente arredato.

La difesa depositava una documentazione che attestava come il Festa avesse acquistato quell’immobile due anni prima del controllo.

Questo bastava a far pendere la bilancia dalla sua parte, visto che non vi era nessuna prova che fosse stato lui ad eseguire i lavori abusivi contestati.

Insomma, a fare questi lavori potevano essere stati i precedenti proprietari; agli atti non risultava una perizia in grado di dire a che periodo risalissero tali lavori.

E così il Giudice, condividendo le argomentazioni degli avvocati Cardillo Cupo e Bove, assolveva, di nuovo, Claudio Festa.

Vicenda chiusa, quindi, almeno fino alla prossima denuncia…