lunedì 17 Giugno 2024
spot_img

All’Istituto Caboto di Gaeta la cerimonia di intitolazione delle aule a Romeo Bondanese, Antonio Troisi e Francesco Trapani

Si è svolta ieri mattina presso l’’I.I.S.S. “G. Caboto” la cerimonia dell’intitolazione dell’aula Magna al preside Antonio Troisi,  del Laboratorio di Navigazione Simulata al prof. Francesco Trapani e della Palestra all’autunno Bartolomeo (Romeo) Bondanese, prematuramente scomparso il 16 febbraio 2021 a Formia.

La cerimonia ha avuto luogo presso l’Aula Magna dell’Istituto alla presenza del Presidente della Provincia Gerardo Stefanelli, dell’Assessore regionale alla Pubblica istruzione Giuseppe Schiboni e del Sindaco di Gaeta Cristian Leccese.

Il Presidente della Provincia Gerardo Stefanelli ha espresso la sua ammirazione per l’iniziativa, rinnovando il supporto dell’amministrazione provinciale all’attività dell’Istituto: ” Sono lieto di essere qui questa mattina a celebrare la storia di un istituto che rappresenta una delle realtà più eccellenti del nostro territorio. Credo che non ci sia modo migliore per farlo se non attraverso il racconto e il ricordo delle vite di figure cruciali nel tessuto sociale e relazionale della scuola: un dirigente, un docente e uno studente. Tre figure diverse che rappresentano però il grande valore della comunità che questo centro di formazione rappresenta nella vita dei tanti studenti che qui si sono preparati ad affrontare il futuro.”

“Viviamo in una società liquida, che rincorre in modo ossessivo l’istante e ha sempre più bisogno di un filo che unisca idealmente non solo la sua storia, ma soprattutto le generazioni, per alimentare il legame profondo con la nostra identità e fornire ai giovani dei valori profondi su cui fondare la propria personalità. Fondamentali in questo contesto sono le relazioni, una rete importantissima per combattere il disagio giovanile. Ecco perché, iniziative come queste servono a custodire e valorizzare le vite di chi ha vissuto con dedizione e passione il proprio compito di educatore, accompagnando molti giovani nella formazione, e ancora di più, di chi morto prematuramente, come Romeo, può essere un monito a difendere la sacralità della vita. Ringrazio la Preside Maria Rosa Valente per la sua sensibilità e tutto l’istituto per questa nobile iniziativa e l’accoglienza che ogni volta ci riserva.”

Al termine dell’intitolazione delle aule, si è proceduto alla presentazione dei laboratori dell’Istituto che hanno mostrato l’avanzata tecnologia a supporto dei percorsi didattici offerti. 

In questa occasione la Dirigente Scolastica, la Prof.ssa Maria Rosa Valente ha ringraziato i presenti e commentato così la Cerimonia: “Nella giornata odierna, attraverso il ricordo del preside Antonio Troisi, del prof. Francesco Trapani e dell’alunno Romeo Bondanese, si è rinforzato negli insegnanti, negli studenti e in tutto il personale, un forte legame tra il passato, il presente ed il futuro.

È molto importante mantenere vivo il filo della memoria, oggi più che mai, dal momento che viviamo in una società smart, veloce e consumistica, dove, purtroppo, tutto si dimentica velocemente. Come società e come scuola in particolare dobbiamo impegnarci, invece, affinché non si riduca il tutto solo ed esclusivamente al presente. Dobbiamo tener viva la consapevolezza del percorso che ci ha portato all’oggi e la capacità di coltivare il senso della continuità, in modo da comprendere il presente per saper costruire il futuro. 

Guardare il trascorso e ricordare il preside Troisi  il prof. Trapani e l’alunno Bondanese vuol dire tener presente il filo della memoria dell’Istituto Caboto il cui capo è collocato 170 anni fa ma che continuamente si srotola attraverso tutti coloro che giornalmente vi operano. Per questo ringrazio tutti i presenti per aver accolto il nostro invito a partecipato a questo momento molto importante.”

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img