suicidio Gaeta

Salgono a 51 i casi di suicidi tra le forze dell’ordine.

Un dato allarmante che il Siulm, il sindacato unitario lavoratori militari, ha calcolato dal 1 gennaio di un anno assolutamente da cancellare.

L’ultimo, in ordine di tempo, oggi intorno alle 11.30 all’interno della caserma Bausan nel quartiere medievale di Gaeta.

Un dramma che ha visto coinvolto un maresciallo della Guardia di finanza, gravemente ferito da un’arma da fuoco e trasportato in eliambulanza all’ospedale San Camillo di Roma.

Per l’uomo, purtroppo, non c’è stato nulla da fare. E’ deceduto poco dopo l’arrivo al nosocomio.