mercoledì 28 Settembre 2022

Alla Pinacoteca di Gaeta la mostra su Karl Stengel, tra figurazione e astrazione

Apre il 3 luglio e sarà disponibile fino al 25 agosto, presso la Pinacoteca Comunale di Gaeta la mostra Karl Stengel, tra figurazione e astrazione, dedicata a Karl Stengel (1925 – 2017), artista ungherese del Novecento. Nei suoi disegni così come nei suoi dipinti affiorano prepotentemente, sia in forma figurativa che astratta, le passioni e le sofferenze umane. Sentimenti che sono testimonianza di esperienze vissute in prima persona, come gli anni della prigionia in Russia durante la guerra e l’arrivo dei carri armati sovietici in Ungheria nel 1956. Fuggito in Germania, continua a dipingere ispirato dalla letteratura e dalla musica. Karl dipingeva sempre ascoltando musica nel suo studio. Molte delle sue opere sono dedicate a un compositore o esecutore.
Curata da Vito Abba, la mostra presenta una selezione di quaranta opere di medie e grandi dimensioni collocate in quattro sale che intendono rispecchiare la poliedrica produzione artistica di Stengel, caratterizzata sia da opere astratte sia da opere con diversi gradi di figurazione. Alcuni disegni, marcatamente figurativi, sono ispirati alla letteratura amata da Stengel.

CORRELATI

spot_img
spot_img