martedì 16 Aprile 2024
spot_img

Alla fine ha vinto Renzi, dal 2016 si vota con l’Italicum: ecco le novità

di Francesco Miscioscia – A partire dal mese di giugno del 2016 le elezioni politiche in Italia si terranno col sistema previsto dall’Italicum. Alla fine Matteo renzi ce l’ha fatta. Contro una fronda contraria larga come poche altre volte in precedenza, il premier ha raggiunto l’obiettivo che si era prefissato al momento dell’insediamento, ovvero la riforma elettorale. Il provvedimento è stato approvato, impossibile negarlo, a colpi di maggioranza, proprio attraverso una strategia che qualche mese fa Renzi stesso aveva detto di non voler utilizzare.

Diverse le novità previste dalla nuova legge. La più importante è sicuramente il premio di maggioranza, del 40% per la lista che supera il 40%. Il premio è nell’ordine dei 340 seggi su 630. Se nessuna lista raggiunge la quota che fa scattare il bonus, si andrà al ballottaggio tra i due partiti più votati. I perdenti si divideranno i restanti 290 seggi.

La soglia di sbarramento, che era un altro argomento di discussione, è stata fissata al 3%. I seggi alla Camera dei Deputati vengono assegnati proiettando… Continua a leggere su Marketicando

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img