giovedì 8 Dicembre 2022

Al Goretti di Latina rifiuti abbandonati vicino agli ascensori. L’ira dei cittadini

Spazzatura accantonata vicino agli ascensori.

Partendo dal piano terra dell’ospedale Santa Maria Goretti di Latina, nell’area retrostante il pronto soccorso, alcuni sacchi dell’immondizia, una pedana vicino all’ingresso della chirurgia, oltre a cartoni e scatole, sono accatastate in malo modo.

Non va meglio una rampa di scale più sù dove altri scatoloni sono ammassati in modo casuale.

La sensazione che si ha percorrendo i corridoi è quella della noncuranza e dell’abbandono.

Il tutto come se i problemi esistenti non fossero abbastanza.

Mentre l’accesso ai singoli reparti è caratterizzato da estremo ordine e pulizia nonostante la presenza di diversi cittadini in attesa.

Una mamma che deve salire al terzo piano richiama il bambino di circa tre anni che si era avvicinato incuriosito da quei contenitori.

Probabilmente si tratta di cartoni che contenevano materiale utile nei reparti e che sono stati lasciati in attesa che la ditta di pulizie o chi per loro li rimuova.

Nessun contenitore speciale ma molta confusione almeno da un primo sguardo.

Peccato che l’area di accesso agli ascensori, quindi una delle più frequentate dai familiari dei pazienti ma anche da coloro che devono recarsi al piano superiore per effettuare degli e sami diagnostici o qulche visita ambulatoriale, non siano i più adeguati come discarica temporanea.

Inoltre proprio in quegli ascensori sono trasportati, come accaduto sempre nella giornata di ieri, i pazienti che sulle barelle vengono destinati ai reparti.

Un ospedale è un luogo di cura, in cui la pulizia, l’igiene e il decoro, non possono essere considerati un optional.

In questi giorni dovrebbero essere partiti i lavori di ristrutturazione tanto attesi dai cittadini e dal personale sanitario che opera al Goretti.

Sarebbe il caso di creare una zona in cui, in attesa dello smaltimento e della rimozione, vengano accantonati i rifiuti.

Perchè qualora esistesse e non fosse utilizzata sarebbe gravissimo.

E’ questione di decenza ma anche di sicurezza e salute.

Alessia Tomasini
Nata a Latina è laureata in Scienze politiche e marketing internazionale. Ha collaborato con Il Tempo e L'Opinione ed è stata caporedattore de Il territorio e tele Etere per la politica e l'economia. L'esperienza nell'ambito politico l'ha vista collaborare con pubbliche amministrazioni, non ultima quella con la regione Lazio, come portavoce e ufficio stampa.

CORRELATI

spot_img
spot_img