sabato 26 Novembre 2022

Aggressione al candidato Gibbini, Coletta: “Non permetteremo di incendiare la campagna elettorale con la violenza”

Immediate sono arrivate le prime reazione della politica al gravissimo episodio avvenuto questa mattina davanti l’info point elettorale di Annalisa Muzio. Il candidato Massimo Gibbini è stato ferito al volto con un coltello e poi è arrivato il messaggio: “Dovete andarvene”.

“Solidarietà a Muzio Annalisa – ha detto il sindaco Damiano Coletta – e al candidato Massimo Gibbini. Non permetteremo a nessuno di incendiare la campagna elettorale con la violenza.

Mi sono immediatamente attivato, come Sindaco della città – ha poi aggiunto il primo cittadino – con il signor Prefetto e oggi pomeriggio si terrà un Comitato provinciale per la sicurezza. Non voglio creare allarmismi, ma esprimo preoccupazione per il clima che si sta generando, anche a fronte di alcuni episodi di vandalizzazione di spazi pubblici, come accaduto a Latina Scalo in piazza San Giuseppe, per i quali sto valutando di presentare un esposto come primo cittadino di Latina in carica”.

“Resto sconcertato dalla notizia di un’aggressione subita da un candidato nella lista “Fare Latina” che sostiene la candidatura a sindaco di Annalisa Muzio. – gli ha fatto eco un altro candidato a sindaco, Antonio Bottoni –  Episodi come questo invitano a riflettere e mi auguro che le Forze dell’Ordine individuino i responsabili.

A Massimo Gibbini e alla candidata sindaco Annalisa Muzio la mia solidarietà per quanto subito, ricordando che nei giorni scorsi anche un nostro candidato, Fabio Coco, è stato vittima di un violento e volgare attacco sui Social. Mi auguro

CORRELATI

spot_img
spot_img