domenica 21 Luglio 2024
spot_img

Aggredito e rapinato: brutta disavventura per un imprenditore di Latina

Aggredito e rapinato… Sono state ore terribili quelle vissute da un imprenditore agricolo, di 70 anni, sequestrato in casa sua da un gruppo di malviventi.

E’ la disavventura vissuta da un uomo residente nelle campagne tra Borgo Montello e Borgo Bainsizza.

Lo hanno sorpreso nella serata di domenica e lo hanno legato iniziando a  minacciarlo e picchiarlo per costringerlo a confessare dove fosse nascosto chissà quale tesoro. Evidentemente erano convinti, per qualche motivo, che il settantenne tenesse in casa una grossa somma di denaro.

L’incubo è finito intorno alle 22, quando l’imprenditore è riuscito a liberarsi ed a chiamare la polizia. Arrivati ul posto,gli agenti non hanno potuto fare altro che raccogliere la testimonianza dell’uomo,visto che i malviventi erano sormai svaniti nell’oscurità.

Alle forze dell’ordine il rapinato ha fornito la descrizione cosa fosse accaduto, ponendo l’accento sul fatto che i rapinatori parlassero italiano ed indossavano il passamontagna. Riuscire a risalire agli assalitori non sarà facile perché sono stati abili a camuffare le proprie tracce. A questo bisogna aggiungere che in quella zona di campagna non ci sono telecamere che possano aver ripreso quantomeno il mezzo usato per la fuga.

Dal racconto dell’uomo i particolari dell’azione malavitosa dei tre che hanno agito indisturbati per qualche ora. Hanno rovistato ovunque, non trovando quello che si aspettavano. Alla fine il bottino, di 5000 euro, di certo non ha giustificato un’azione tanto pericolosa.

Lo hanno anche colpito con un bastone alla testa, per indurlo a parlare, ma non c’era nulla da confessare per cui, ad un certo punto, col favore della notte, hanno deciso di dileguarsi.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img