sabato 24 Febbraio 2024
spot_img

Addio a Fabrizio Marras di Reti di Giustizia: “Lascia un’impronta indelebile”

 

Addio a Fabrizio Marras, presidente dell’Associazione Reti di Giustizia contro le mafie, l’associazione impegnata nei territori di Aprilia, Anzio, Nettuno e nel sud Pontino che ha coinvolto tanti ragazzi su temi spesso sottovalutati nella nostra zona.
Marras, 71 anni, era ricoverato in ospedale dalla metà di agosto per dei problemi respiratori.

Fondatore dell’Associazione Reti di giustizia contro le mafie, prima ancora con Libera impegnato sul territorio in difesa delle legalità e della giustizia, con un’opera instancabile diretta ad educare le nuove generazione sui pericoli rappresentati della criminalità organizzata.
Dal 2020 al 2022, è stato presidente dell’Osservatorio per la legalità e la sicurezza del Comune di Aprilia. Il Direttore del Clandestino e la Redazione si stringono alla famiglia e a chi gli ha voluto bene in questo momento di dolore.

Il Dirigente Scolastico ed i docenti dell’Istituto “Emanuela Loi” di Nettuno esprimono le sue più sentite condoglianze per la scomparsa di Fabrizio Marras.

La sua scomparsa è una perdita incommensurabile per la sua famiglia, e per tutte le associazioni attive sul territorio. Attraverso l’Associazione “Reti di Giustizia”, Fabrizio ha lasciato un’impronta indelebile nelle vite di coloro che lo hanno conosciuto, grazie alla sua gentilezza, alla generosità e dedizione.
In questo momento di dolore, la comunità scolastica dell’Istituto Tecnico Economico “Emanuela Loi” si unisce al dolore della famiglia e di tutti coloro che avevano il privilegio di condividere momenti preziosi con Fabrizio Marras.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img