sabato 2 Marzo 2024
spot_img

Accusato di maltrattamenti in famiglia: assolto 70enne di Spigno Saturnia

Si è concluso ieri il processo penale a carico di E.C., sessantacinquenne di Spigno Saturnia, accusato di aver maltrattato sua moglie in più occasioni nel novembre 2017. L’uomo era stato denunciato per violenze verbali e fisiche nei confronti della moglie, che si era rivolta più volte alle forze dell’ordine e aveva cercato cure mediche presso il nosocomio Dono Svizzero di Formia.

L’accusa, che prevedeva una reclusione fino a 6 anni, sosteneva che le condotte dell’imputato erano state aggravate da futili motivi e che le presunte violenze avevano coinvolto una minore di 13 anni, sotto tutela all’epoca dei fatti.

Il Giudice del Tribunale di Cassino, al termine del dibattimento, ha accolto la tesi della difesa, rappresentata dall’Avv. Gaspare D’Elia. L’avvocato D’Elia ha evidenziato dubbi sulla genuinità delle accuse fin dall’inizio, sottolineando la presenza di elementi di ordine sentimentale ed economico che facevano sembrare la denuncia della donna pretestuosa. Di conseguenza, il Giudice ha assolto l’imputato perché il fatto non sussiste.

La sentenza sottolinea l’importanza di un’accurata valutazione delle prove e delle circostanze prima di giungere a una condanna, sottolineando l’importanza di garantire un processo equo e giusto per tutti gli imputati.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img