De Stefano, Lessio, Bellini

La minoranza ha chiesto le dimissioni dell’assessore all’ambiente Roberto Lessio.

Nella commissione ambiente di oggi che doveva discutere il piano industriale dell’azienda speciale ABC, diversi consiglieri hanno chiesto all’esponente della giunta Coletta di farsi da parte, innescando un vero e proprio processo con al centro l’andamento dell’azienda speciale. Di ABC, lo stesso presidente Demetrio De Stefano ha ammesso di non essere soddisfatto.

Per quel che riguarda Roberto Lessio, la prima ad accusarlo è stata Nicoletta Zuliani, accusando l’assessore di essere bugiardo. Tutto parte dal mancato mutuo di 12 milioni di euro che doveva essere la base dei fondi per permettere di avviare la raccolta differenziata spinta.

Roberto Lessio, cita l’esponente del PD, in una nota tutt’ora presente sul sito del Comune, spiegava che la mancata erogazione era dovuta ad una legge interna della Cassa Depositi e Prestiti intervenuta recentemente, che prevede la concessione di prestiti solo dopo l’approvazione di almeno due bilanci (ed ABC è troppo giovane per avere due bilanci).

“Lo sapete da quando c’è questa regola dei due bilanci? Dal 1995. C’è stata detta una bugia, che la colpa era di CDP intervenuta lì per lì – ha detto Nicoletta Zuliani -. Ci avete detto una bugia coscienti che fosse bugia o non lo sapevate? In entrambi i casi è gravissimo e noi chiediamo le sue dimissioni. È insopportabile che un rappresentante dell’amministrazione comunale ci fa credere una stupidaggine del genere”.

“Non ce l’ho con l’azienda perché con i mezzi che ha a disposizione ABC non può fare altrimenti, ma è colpa della politica”, ha detto invece Giovanna Miele. “Io ribadisco la richiesta di dimissioni perché lei ha fallito”, ha detto rivolgendosi all’assessore.

Non rimarranno solo chiacchiere, lo ha chiarito Matteo Adinolfi della Lega: “Protocolleremo una mozione di sfiducia perché i cittadini ce lo chiedono”.

Da parte sua l’assessore Lessio si è detto tranquillo: “Io sono più che tranquillo anzi mi preoccupo sempre di meno”, ha dichiarato ai commissari.

Relativamente alla questione del mutuo con Cassa Depositi e Prestiti, Roberto Lessio ha ribadito quanto detto dal presidente di ABC Demetrio De Stefano: a gennaio 2018, in una telefonata tra il presidente e una funzionaria di CDP, questo aspetto non era emerso. Dunque non c’erano avvisaglie di un simile intoppo.

Insomma, questa legge non la conosceva proprio nessuno. Resta il fatto che il mutuo non c’è e tutto questo ha fatto slittare i piani dell’Azienda Speciale, che non sta andand come nelle previsioni degli amministratori di Latina.